Benvenuto
0774.557611  ordini@torreswine.it

9.00

“Capolemole” Bianco 2019 – Marco Carpineti

  • Annata: 2019
  • Denominazione: Lazio Bianco IGT
  • Vitigni: Bellone 100%
  • Alcol: 12.5 %
  • Formato: 0.75l
  • Temperatura di servizio: 10 °C
  • Tipologia: Bianco
  • Abbinamenti: Carne, Formaggi, Pesce, Primi
  • Download:  Scheda tecnica

Disponibile

  • Descrizione
  • Recensioni (0)

Descrizione

NOTE DI DEGUSTAZIONE

“Capolemole” Bianco di Marco Carpineti brilla nel bicchiere con il suo giallo paglierino luminoso. Al naso arrivano rassicuranti sentori riconoscibili: fiori bianchi, rinfrescante frutta fresca e agrumi con note esotiche a dare un tocco in più. In bocca è molto fresco, con un buon equilibrio totale, dalla beva facile e vivace. Sapidità e mineralità fanno di questo bianco un ottimo compagno per serate estive, dissetante e versatile in cucina. Un vino senza eccessi, che fa della tranquillità e della semplicità i suoi cavalli di battaglia: sembra di sentire i passi lenti ma gioiosi dei pellegrini sull’antica via che, ancora oggi, fiancheggia la cantina.

ABBINAMENTI

Si consiglia l’abbinamento con antipasti caldi di pesce, stuzzichini, pesce in umido, formaggi freschi, primi piatti di pesce,  ravioli ricotta e spinaci e con il pollo alla cacciatora.

CANTINA

Alle pendici dei Monti Lepini, a Cori, antica cittadina laziale risalente al IV secolo a. C, 56 km a sud di Roma, a circa 400 metri s.l.m, su un territorio antico, fiorisce e cresce solida l’azienda MARCO CARPINETI. Appartenente alla famiglia Carpineti da diverse generazioni, dal 1986 è Marco che, spinto da autentica passione e dal desiderio di vivere in un ambiente intatto, ne prende in mano le redini e ne fa un’azienda modello e al momento in piena espansione. Il cambiamento più rilevante è stato senza dubbio l’adozione nel 1994 dei metodi di agricoltura Biologica, frutto della volontà di realizzare prodotti veramente sani. Diserbanti, concimi chimici e prodotti di sintesi, infatti, non trovano asilo nella tenuta di Marco Carpineti, garanzia per i consumatori di vini di qualità in senso assoluto. Per meglio rispettare l’ambiente, nella maggior parte della tenuta non si effettuano lavorazioni del terreno, ma soltanto il controllo delle erbe spontanee con falciature. Attualmente l’azienda si estende per circa 52,5 ettari, di cui 41 coltivati a vigneto e 11,5 a uliveto. La scommessa, che si sta dimostrando vincente, punta su alcuni vitigni sconosciuti, che solo questo territorio ha conservato come un tesoro nascosto. Vitigni a bacca bianca da sempre coltivati sono il Bellone, l’Arciprete Bianco (biotipo del Bellone) e due varietà di uva Greco, dette in loco Moro e Giallo, quasi scomparse nel territorio. Quelli a bacca rossa sono il Nero buono di Cori, il Montepulciano e il Cesanese. Curati da professionisti scrupolosi, i vigneti con esposizione sud sud-ovest si sviluppano in località Capolemole, Pezze di Ninfa e Valli San Pietro. Il terreno di origine vulcanica particolarmente vocato alla coltivazione della vite e degli ulivi è ricco di scheletro, in particolare tufo e, nella parte più alta, lo scheletro ha una costituente calcarea. Le uve vengono trasformate attraverso attrezzature all’avanguardia nella nuova cantina. Al momento in piena espansione, dispone di consistenti spazi per la trasformazione, lo stoccaggio, l’affinamento e la maturazione del prodotto, nonché per ricevimento ospiti e degustazioni. E’ così che l’azienda MARCO CARPINETI riesce a esprimere un’agricoltura seria e ad offrire ai suoi clienti prodotti di qualità.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni. Aggiungi una recensione

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per attivare tutte le funzionalità del sito. Cliccando su "Accetto" aderisci alla nostra politica sui cookie.