Benvenuto
0774.557611  ordini@torreswine.it

280.00

Champagne Bollinger “007” Millésime 2009 – Bollinger

  • Annata: 2009
  • Denominazione: Champagne AOC
  • Vitigni: 68% Pinot Noir, 32% Chardonnay
  • Alcol: 12.5%
  • Formato: 0.75l
  • Temperatura di servizio: 8/10 °C
  • Momento per degustarlo: Occasioni speciali
  • Tipologia: Champagne e Spumante
  • Abbinamenti: Crostacei, Primi di terra, Secondi di carne bianca
  • Download: Scheda tecnica

Esaurito

  • Descrizione
  • Recensioni (0)

Descrizione

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Calice oro profondo e brillante, con perlage persistente, di finezza estrema. Naso di grandissima raffinatezza per questa annata, che è riuscita a tirar fuori la parte floreale e agrumata dello chardonnay. Tostatura e un tocco di speziatura dolce accompagna un profilo olfattivo che non smette di entusiasmare. Bocca tonica, tesa, spiazza per vivacità e texture, eppur già meravigliosamente evoluta: sentori di prugna, frutta cotta, mela cotogna e miele, con un finale di bocca amaro, che ricorda l’arancia amara.

ABBINAMENTI

Champagne Bollinger “007” Millésime 2009 si abbina magicamente con piatti di grandi crostacei o carni bianche in preparazioni strutturate: aragosta, astice o maiale. Fantastico anche assieme a risotti con condimenti raffinati.

CANTINA

Ad Ay, uno dei paesi storici del cuore della regione francese della Champagne, si trova la Maison Bollinger, fondata nel 1829 da Athanase Louis Emmanuel conte di Villermont, che scelse di unirsi in società con il tedesco Joseph Bollinger e con l’appassionato di vino Paul Ranaudin. Nel corso degli anni, dopo essere riuscito a imporre con successo le proprie bollicine soprattutto nel mercato inglese e in quello statunitense, fu proprio Joseph Bollinger a divenire l’uomo-simbolo della Maison.
Oggi universalmente riconosciuta per la grande qualità dei suoi vini, la cantina, grazie alla posizione privilegiata dei vigneti di proprietà e grazie anche a una rigida etica produttiva, addirittura sancita da principi messi per iscritto, è affermata da anni a livello internazionale.
Per fare un esempio delle ferree regole seguite dall’azienda, basterà dire che solamente il mosto proveniente dalla prima spremitura viene utilizzato per la produzione degli Champagne, mentre tutto quello ottenuto con la seconda pigiatura è venduto ad altre cantine. Attualmente, la maison può contare su un’estensione vitata che arriva a coprire oltre 160 ettari, la maggior parte dei quali si trovano suddivisi tra la montagna di Reims e il territorio di Ay.
Classificati per oltre la metà come Grand Cru, e come Premier Cru per la restante parte, i vigneti sono allevati con meticolosa cura, per cui le piante crescono nel pieno rispetto di ambiente ed ecosistema. Oltre al pinot meunier e allo chardonnay, è soprattutto il pinot nero il vitigno attorno al quale ruotano gli assemblaggi della maison, che usando sapientemente le uve di questo vitigno, riesce a conferire ai suoi Champagne ricchezza, vinosità e rotondità.
Dal Brut “Special Cuvée” all’Extra Brut “R.D.”, dal Rosé ai millesimati, nelle storiche cantine di affinamento, composte da chilometri di cunicoli, tutti gli Champagne etichettati Bollinger maturano dai tre agli otto anni, molto più di quanto richiesto dai disciplinari, garantendo il perfetto sviluppo degli aromi ed esprimendo sempre il massimo equilibrio possibile.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni. Aggiungi una recensione

Ti potrebbe interessare…

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online e per attivare tutte le funzionalità del sito. Cliccando su "Accetto" aderisci alla nostra politica sui cookie.