0774.608666 info@torresdistribuzione.it
-10%

10.00 9.00

Langhe DOC Chardonnay Serbato – Batasiolo

  • Annata : 
  • Denominazione : Langhe DOC
  • Vitigni : Chardonnay
  • Alcol : 13 %
  • Temperatura di servizio : 6/8 °C
  • Tipologia : Bianco
  • Abbinamenti : antipasti, piatti a base di pasta, minestre di verdure, carni bianche, crostacei e pesci in genere. Formaggi freschi ne esaltano le particolarità

6 disponibili

  • Descrizione
  • Recensioni (0)

Descrizione

Diraspatura, pressatura soffice e fermentazione a temperatura controllata in acciaio inox. Dopo un primo travaso il vino è lasciato sulle fecce fini di fermentazione dove viene agitato periodicamente. Affinamento in serbatoi di acciaio inox. Colore giallo paglierino intenso, limpido e brillante. Ampio al naso, floreale e fruttato con ricordi di frutta tropicale, frutta citrica, mele e salvia. Buona intensità e persistenza. In bocca è secco, piacevolmente fresco, di buona struttura ed equilibrio.

ABBINAMENTI

Si abbina a antipasti, piatti a base di pasta, minestre di verdure, carni bianche, crostacei e pesci in genere. Formaggi freschi ne esaltano le particolarità.

CANTINA

Attivi nel mondo del vino da ben tre generazioni, nel 1978 i fratelli Dogliani fondarono a Batasiolo, storico cru della denominazione Barolo, la loro cantina che, per tale motivo, è stata chiamata “Beni di Batasiolo”. Ed è proprio qui che si trova il nucleo centrale di un’azienda vinicola che attualmente conta nove cascine ed una superficie vitata superiore ai centodieci ettari, di cui circa 65 coltivati a Nebbiolo, il più importante e famoso vitigno della zona. Nell’antico dialetto locale la parola “beni” sta a significare il possedimento, la tenuta, un nome che esprime un tradizionale modo di essere da queste parti, un connubio inscindibile tra il contadino e la sua vigna. Quest’azienda, condotta da Fiorenzo Dogliani nel ruolo di amministratore delegato, entra di diritto tra i produttori vitivinicoli più importanti delle Langhe, dando vita ai più celebrati vini della regione. Geologicamente il substrato di queste zone varia tra argille, marne bluastre, tufo, sabbie e gessi solfiferi, la cui distribuzione areale, molto specifica, fa sì che i vini differiscano per finezza, struttura ed eleganza. Tra i filari, le viti vengono allevate secondo una conduzione agronomica convenzionale, dalla densità della piantagione alla forma di allevamento, dalla potatura alla concimazione, dai trattamenti antiparassitari alle tecniche enologiche. In cantina, invece, l’approccio è meticoloso e fedele alla tradizione. Al vertice dei 2,6 milioni di bottiglie prodotte annualmente ci sono le 270-300mila di Barolo, vera e propria punta di diamante, interpretazione precisa e puntuale di un vitigno unico che emoziona per rigore e riconoscibilità. Ma la Beni di Batasiolo è orgogliosa di poter vantare nella varia ed articolata gamma altre gemme come la pluripremiata DOCG Barbaresco , che dona un vino di struttura e carattere che conferma tutto il valore di questo terroir e il Dolcetto D’Alba, intenso, schietto ed estremamente piacevole. Tra i bianchi, il Roero Arneis DOCG, ottenuto dall’omonima varietà, stupisce per finezza aromatica ed equilibrio gustativo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni. Aggiungi una recensione